Home >> Scopri come e cosa fare per conoscere la qualità dell'acqua che stai usando: la guida definitiva.
2° Parte - Il Residuo Fisso.
di Marco Pinzauti  - Torna al blog
 Questo articolo contiene al suo interno delle pratiche informazioni che puoi utilizzare fin da subito per scoprire come e cosa fare per conoscere la qualità dell'acqua che stai usando per bere o per farci da mangiare.

Potrai scegliere di leggerlo tutto, di inserirlo nei preferiti per una futura consultazione o semplicemente di dare un'occhiata alle parti che realmente ti interessano.

>>Non mi interessa questa introduzione.
Portami subito alla dimostrazione Video>>
#1 - I minerali presenti nell'acqua...
Cosa sono ma più che altro: sono veramente indispensabili?

Questo è l'argomento del quale ti parlero' in questa seconda parte e credo che sia l'argomento più importante.

Potrei dirti che i minerali che vengono assimilati dal nostro corpo sono solamente quelli di origine vegetale, cioè presenti nelle verdure, e l'articolo sarebbe già terminato.

I minerali possono essere organici o inorganici e per farti capire meglio ti faccio un esempio: in un campo trovi un sasso...

sarà composto sicuramente da un qualche minerale, ma a prescindere dal minerale del quale è composto se tu lo ingoiassi secondo te cosa puo' succedere...

... puo' succedere che il nostro stomaco lo assimili, lo digerisca e grazie alla circolazione sanguigna lo trasporti per arricchire di minerale una cellula che potrebbe averne bisogno?

...questi sono i minerali inorganici...

mentre invece, sempre da quel campo dove hai preso il sasso ci coltivi l'insalata, ne prendi un cesto e la mangi...cosa pensi che contenga?

...Esatto!!!

I minerali, ma questa volta di natura organica...

...perciò il nostro corpo assimila e digerisce tutte le sostanze nutritive che derivano dal nostro cibo, compresi i preziosissimi minerali, ma solamente se hanno una natura organica...

Sai qual è la vera differenza tra quel sasso e il cesto d'insalata???

Un atomo di carbonio!!!

Il carbonio è un elemento alla base della nostra vita organica...
#2 - In natura l'acqua è il miglior solvente
Ha la capacità di assorbire qualsiasi sostanza sia che si trovi nella forma gassosa, liquida o solida.

Cioè ha la capacità di arricchirsi di minerali assorbendoli rimanendo a contatto con la roccia, che sarà si fatta di un qualche o insieme di minerali... dipende dall'origine della fonte... ma per fare questo ha bisogno di centinaia di anni.

E in questi casi si parla di una sorgente termale.

Ma oggi giorno lo sfruttamento industriale di qualsiasi fonte esistente al mondo e l'inquinamento sempre più presente, ha reso l'acqua povera di quei minerali che conteneva nei secoli scorsi ...

Se, come dicono giustamente i medici, abbiamo necessità di assimilare i minerali, allora dobbiamo nutrirsi quotidianamente con i vegetali.

E difatti consigliano che in tavola ci siano sempre delle verdure...

Sono gli unici alimenti che hanno la capacità di trasformare le sostanze inorganiche presenti nel terreno in composti organici e pertanto assimilabili dal nostro corpo.

Questo processo inizia con la conosciuta fotosintesi clorofilliana per proseguire con il ciclo di Calvin.

Prendiamo per esempio gli spinaci, sappiamo che sono ricchi di ferro, un minerale cosi importante che è quello che colora di rosso il nostro sangue...

Pensi che a mangiarlo grattugiato al posto del formaggio sarebbe la stessa cosa?

Quindi lo scopo principale dell'acqua è di idratare tutte le nostre cellule e dovrebbe essere pura, sana e sicura..

Ma lo è veramente?

#3 -  L' analisi Chimico-Fisica
Per scoprirlo andrebbero fatte una serie di analisi compresa quella fisico-chimica, che poi è l'unica riportata sull'etichetta delle acque minerali in bottiglia.

Con l'analisi chimica si definiscono le quantità di minerali inorganici che si trovano nell'acqua.

Sono microscopici frammenti di roccia che l'acqua ha assorbito durante il percorso sotterraneo prima di sgorgare in superficie.

La somma dei minerali inorganici da il residuo fisso che si ottiene facendo evaporare un litro di acqua a 180 gradi.

E' un parametro importante perché permette di valutare la qualità dell'acqua.

Infatti, più basso è il residuo fisso, migliore è la qualità dell'acqua perché aumenta la sua capacità depurativa.

Più alto è il residuo fisso, peggiore è la qualità dell'acqua perché aumenta la sua capacità con effetto depositante.

Con l'analisi fisica, oltre ad altri parametri, si misura la conducibilità elettrica espressa in microsiemens ed è direttamente proporzionale al residuo fisso e quindi più è bassa migliore è la qualità dell'acqua.

E anche in questo caso potrà tornarti utile la tabella del Prof. Vincent.

Quindi per riassumere, in linea di principio se nell'acqua ci fossero dei minerali organici si capisce che è meglio ma non indispensabile.

Quest'ultimi li troviamo nel nostro cibo quotidiano.

Pertanto lo scopo principale dell'acqua è quello di mantenere idratato tutto il nostro corpo.

E non a caso ti ho sempre parlato di come rappresenti il nostro secondo elemento importante per la nostra salute.

In ordine di funzionalità vitale troviamo al primo posto la qualità dell'aria che respiriamo.

Al secondo l'idratazione e al terzo l'alimentazione.

Perciò, se l'acqua è il nostro secondo elemento importante per la nostra salute, sarà importante sapere che acqua stiamo usando?

Ma come e cosa fare per saperlo!

Per capire come e cosa fare per conoscere la qualità dell'acqua che esce dal rubinetto, oppure di quella in bottiglia,ti faccio vedere un video che ti aiuterà a comprendere meglio quello di cui abbiamo parlato fino ad ora...

Quello che hai visto è il Kit professionale necessario per determinare, con dei reagenti a freddo, il residuo fisso presente nell'acqua che esce dal tuo rubinetto oppure della bottiglia.

In laboratorio viene determinato il solito risultato facendo evaporare un litro di acqua a 180 gradi.

Nel caso in cui tu volessi fare personalmente questo test con l'acqua che stai usando,(test precipitazione durezza) devi sapere che purtroppo questo articolo non è in vendita su Amazon ... ma potrai ordinarlo direttamente da QUI!

...e potrà servirti anche in futuro.

E adesso sai come e cosa fare per conoscere la qualità dell'acqua che stai usando.

Non mi resta che augurarti tanta salute.

Un caro saluto,
Marco Pinzauti

Un piccolo favore.

Scrivere articoli di questo tipo è fonte di grande passione e soddisfazione. Ciò non significa che dietro non vi sia un grande sforzo in termini di tempo e impegno. Se trovi che questo articolo possa esserti utile puoi rendermi il favore condividendolo? In questo modo allargherai la sua utilità ad altri e contribuirai a sostenere questo blog.


Per condividere fai click sul pulsante del tuo Social. Grazie di cuore.

Autore: Marco Pinzauti
Marco Pinzauti è un esperto in questo settore e aiuta le persone da oltre 20 anni a ottenere dei pratici risultati.

Per scoprire di più su Marco Pinzauti:
https://acquaperte.it
50% Complete
Almost there
The Headline Goes Here
The Subheadline Goes Here
Il pubblico non è selezionato
Your information is safe and will Never be shared
50% Complete
Almost there
The Headline Goes Here
The Subheadline Goes Here
Your information is safe and will Never be shared